Escursioni

Escursione nella neve con allegra slittata

Itinerario:
Con l’autobus dell’albergo ci spostiamo verso la stazione a valle dell’impianto di risalita Panorama, con il quale risaliamo la montagna fino al Giogo con l’albergo di montagna Panorama (2414 metri) – Da qui godiamo di un’incredibile visuale sull’Alpe di Siusi, che con i suoi 50 chilometri quadrati d’estensione è il più largo altopiano d’Europa. Grazie alle splendide cime del gruppo del Sassolungo e dello Scilliar, essa deve tuttavia considerarsi anche una delle più belle zone d’Europa e non solo la più larga. In inverno l’Alpe di Siusi si trasforma in un paradiso per gli amanti degli sport invernali. Dalla stazione a monte ci incamminiamo sullo sgombro sentiero numero 7 attraverso i pendii e gli innevati prati dell’Alpe di Siusi. Si prosegue in direzione sud fino alla biforcazione sotto l’albergo Punta d’Oro, per proseguire in seguito a sinistra su un buon sentiero nel bel mezzo del bianco paesaggio fino al Rifugio Molignon (2053 metri; possibilità di ristoro). Infine ci noleggiamo uno slittino con cui scivolare fino all’albergo “Tirler” (1741 metri). Con il Buxi (mix fra bus e taxi) ritorniamo a Ritsch per incamminarci verso l’Hotel. (continua…)


Da Siusi ai Laghetti di Fié

Itinerario:
da Siusi (997 metri) si continua prima sulla strada verso Fié e poi sulla strada laterale con la segnaletica numero 2 verso la Selva di Castelvecchio fino all’antico Hotel Salegg (1026 metri), nelle cui vicinanze si trovano i resti del Rudere Castel Salego (1125 metri, si raggiunge dall’Hotel in 15 minuti). Pochi minuti di cammino più a valle si trova l’albergo S. Vigilio. Dall’antico Hotel Salegg il sentiero ci porta ancora, attraverso il bosco, a fresche e ombreggiate distese e a silenziosi pendii. Durante il cammino godiamo di un eccezionale panorama antistante la Punta Santner, Gabels, Mull e il Piccolo Sciliar. Dopo aver attraversato il canalone della strada ed un tratto di verde bosco, raggiungiamo i Laghetti di Fié (1036 metri), costruiti dai signori di Fié nel medioevo come laghi da pesca e utilizzati anche per i macabri rituali delle persecuzione religiose (streghe). Oggi i Laghetti di Fié sono un amato luogo di balneazione, ospitannti due alberghi nelle immediate vicinanze. Il sentiero numero 1 porta dopo ca. mezz’ora accanto la residenza Zimmerlehen, al cui interno si possono ammirare bellissimi dipinti. Ritorno: da Fié prendiamo l’autobus fino a Siusi (autobus ogni mezz’ora). (continua…)


Il “Bischofsweg” di Siusi

Itinerario:
Da Siusi (994 metri) raggiungiamo, sul sentiero numero 1, l’Hotel “Waldrast” attraverso il bosco. Grazie a buoni sentieri arriviamo sulla strada per i Bagni Razzes, resi famosi nei secoli per i bagni terapeutici. Nobili e diplomatici di tutto il modo amavano trascorrere qui le loro vacanze. Dietro all’Hotel si supera il Rio Freddo, per giungere al sentiero numero 3. La strada forestale si sviluppa inizialmente in salita, ma prosegue in seguito anche nel piano. Da qui si gode di uno splendido panorama sulla zona dello Sciliar. Dietro alla mangiatoia dei caprioli si prosegue a destra sul sentiero che ci porta al Rudere Castelvecchio (1201 metri). Qui visse, molti secoli fa con la sua famiglia, il famoso cavaliere e poeta Oswald von Wolkenstein: da Siusi una buona ora. Da qui seguiamo il sentiero numero 3 che ci porta, attraverso il bosco, al Rudere Castel Salego (1112 metri). I signori di Salego probabilmente provengono da Castelrotto. Le loro tracce storiche risalgono al XII secolo. Dell’antico castello purtroppo rimangono solo alcune rovine; alcune mura tuttavia suggeriscono che il castello sia stato ristrutturato una prima volta già nel XVI secolo. Dall’hotel Salego si ritorna sul sentiero 3, per proseguire in seguito attraverso il bosco e giungere di nuovo a Siusi. (continua…)


Attraversata del gruppo del Sassolungo

Itinerario:
Con l’autobus arriviamo da S. Cristina al Rifugio Passo Sella. Da qui risaliamo con la funivia verso il Rifugio Toni-Demetz, posizionato accanto alla Forcella Sassolungo (2680 metri). Ora si scende ripidamente (attenzione, a volte c’è il pericolo di scivolare) fino al Rifugio Vicenza (2250 metri; baita gestita), dove ci godiamo il meritato pranzo. Sul “Hüttenweg” (trad. via delle baite) si scende sul sentiero numero 527 in direzione ovest sotto il versante nord del Sassopiatto fino a Piz da Uridl (2101 metri) e la Murmeltier Hütte (2132 metri; ristoro); da questo luogo si scende al Rifugio Zallinger e verso la Williams Hütte (2100 metri). Si prosegue in seguito fino a Saltiria (1675 metri; alberghi). Sul largo sentiero 18 ci incamminiamo attraverso il Jendertal. Mentre camminiamo ci lasciamo incantare dalle fiabe e dalle saghe che circonlano sulla valle, per raggiungere, dopo il villaggio di Soplases, nuovamente S. Cristina. (continua…)


Escursioni

Escursioni

Libro degli ospiti

Libro degli ospiti

Impressioni

Impressioni

Il meteo

Castelrotto/Alto Adige
21. aprile 2019, 14:30
Soleggiato
Soleggiato
20°C
Temperatura percepita: 24°C
Umidità: 26%
Vento: 1 m/s NE
Alba: 6:17
Tramonto: 20:09
More forecast...
 

Richiesta Express









Qui trovate la nostra informativa sulla privacy e le condizioni di revoca.


Events

La cavalcata di Oswald von Wolkenstein

Schloss-Prösels-Völs_DSC8425

La cavalcata di Oswald von Wolkenstein  – Sulle orme della storia altoatesina Ciò che 30 ... di più

Il nostro indirizzo

Durnmüllerhof
Fam. Walter Gasser
Burgfrieden 21
39040 Castelrotto / Siusi
Alto Adige / Italia

Tel. +39 0471 705387
Mobil +39 335 483850
Fax +39 0471 705387
info@bauernhof-durnmueller.com

P.IVA 01667250219

Come arrivare

Seiser Alm
Seiser Alm